8:00 - 19:00

Apertura studio da Lunedì a Venerdì.

+39 081.404.236

Contatta lo studio per una consulenza

Facebook

Search

News

Autovelox non tarato e Ztl non omologate: multe tutte nulle

Chi riceve una multa per eccesso di velocità dovrebbe verificare con attenzione quando e come l’apparecchio che ha rilevato l’infrazione, vale a dire l’autovelox, è stato tarato. Non solo, chi ha ricevuto una multa per eccesso di velocità farebbe bene a controllare se nel relativo verbale sia o meno indicato l’avvenuto adempimento di taratura dell’autovelox che rende lo stesso affidabile per il rilevamento dell’eventuale infrazione commessa. Ciò in quanto la sanzione amministrativa irrogata per eccesso di velocità è da annullare se a segnalare il superamento del limite di velocità è un autovelox non sottoposto a taratura periodica. Ma non è tutto. Ed infatti, non solo è...

Continue reading

Avvocati (e professionisti): come farsi pagare prima dagli enti

Cos'è la certificazione dei crediti Si tratta, in sostanza, di un processo gratuito che prevede l'obbligo per le PP.AA., previa istanza del creditore, di certificare i cosiddetti crediti commerciali, ovverosia quelli relativi a somme dovute per prestazioni professionali, ma anche per somministrazioni, forniture e appalti. PP.AA. debitrici L'istanza di certificazione può essere presentata, nel dettaglio, nei confronti delle seguenti pubbliche amministrazioni: amministrazioni statali, centrali e periferiche; Regioni e Province autonome; enti locali, ad eccezione di quelli commissariati in ragione di episodi di infiltrazione e condizionamento di tipo mafioso; enti del SSN, ad eccezione di quelli delle Regioni sottoposte a piano di rientro dai disavanzi sanitari...

Continue reading

Tasso di usura: con il ‘decreto sviluppo’ del 2011 cambia il metodo di calcolo, tutte le novità

Il decreto legge del 13 maggio 2011, n. 70, c.d. 'decreto sviluppo', pubblicato sulla G.U. del 13 maggio 2011, n.110, ha disposto la modifica del metodo di calcolo del "tasso soglia" o "tasso di usura", come precedentemente disciplinato dall'articolo 2, comma 4, della legge 108/1996. L'Art. 8, comma d, del decreto sviluppo stabilisce che dal giorno di entrata in vigore di tale decreto legge (14 maggio 2011) la soglia di usura è calcolata aumentando il tasso medio (TEGM) di un quarto, cui si aggiunge un margine fisso di ulteriori quattro punti percentuali. In ogni caso la differenza tra il limite e il tasso medio non può...

Continue reading

Valido il ricorso notificato al solo concessionario della riscossione

Quando il contribuente impugna una cartella di pagamento assumendo di non avere mai ricevuto alcun avviso di accertamento né altro atto presupposto, il controinteressato è tenuto a depositare, o quantomeno ad allegare, la prova della notifica espressamente contestata dal contribuente. La mancata notificazione dell’avviso di accertamento priva il contribuente della compiuta possibilità di difesa, non potendo egli, dalla cartella, desumerne tutti i dati, pertanto la pretesa tributaria è illegittima e merita annullamento. Lo ha affermato la Ctr Sardegna con la sentenza n. 17/08/2018 ritenendo non corretta la sentenza della CTP che aveva ritenuto inammissibile il ricorso in quanto, il contribuente, aveva provveduto a...

Continue reading

Nullo l’atto di delega con l’indicazione a mezzo stampa

È nullo l’atto di delega conferito al funzionario dell’ufficio qualora non sia stato generato da sistemi informativi automatizzati e la firma autografa sia stata sostituita con l’indicazione a mezzo stampa. Tale modalità di firma è ammessa solo per gli atti di riscossione, accertamento e liquidazione emessi dall’amministrazione finanziaria in modo “cosiddetto” automatizzato. Lo ha precisato la Ctr della Lombardia con la sentenza n. 4674/01/2017 depositata il 15 novembre 2017. Motivazione La delega di firma/funzione (alla sottoscrizione/emissione di atti impositivi o processuali), affinché sia efficace, dottrina e giurisprudenza concordano nel ritenere necessari: forma scritta (sottoscritta autograficamente, protocollata e depositata agli atti dell’Ufficio); motivazione (indicazione delle ineludibili esigenze di servizio); qualifica, funzioni...

Continue reading

Controlli del fisco sul tenore di vita da facebook

Foto su facebook e instagram come stile di vita: scattano i controlli del fisco Si dice che “essere famosi sui social” è un po’ come essere ricchi al monopoli. Ed infatti, è la finzione che regna sovrana, così come l’ostentazione di foto su facebook ed immagini su instagram che narrano di vite meravigliose, piene di vacanze, successi professionali, ricchezza, serate tra amici, relax, ristoranti, lusso sfrenato, mare cristallino, macchine da sogno e chi più ne ha più ne metta.  Il tutto per un pugno di like su facebook e quanti più followers sia possibile accaparrarsi su instagram. Occhio però: che dalle stelle di facebook alle stalle del controllo fiscale il passo è davvero breve e...

Continue reading

Processo telematico, termini brevi per impugnare

Data spartiacque per la notificazione della sentenza via Pec nel processo tributario per far decorrere il termine breve per l'impugnazione. Prima d'allora la conoscenza legale della sentenza passa con le modalità ordinarie processualcivilistiche alla controparte. Poi grazie all'avvio del processo tributario telematico è valida la notifica via Pec se la relativa disciplina risulta già operativa. Pertanto è tempestiva l'impugnazione effettuata nel termine lungo solo quando il c.d. processo tributario telematico non risulta essere stato ancora introdotto. Così l'ordinanza di Cassazione n. 4066-2017 (Pres. Iacobellis, Rel. Iofrida) di ieri.   Un ex Carabiniere richiede a rimborso l'Irpef trattenutagli dall'anno d'imposta 1997 al 2008...

Continue reading

Giurisprudenza Tributaria | Inesistente la notifica della cartella con poste private.

La sentenza impugnata, nel ritenere inesistente e, quindi non suscettibile di sanatoria, la notifica delle cartelle per il tramite di posta privata, si è correttamente attenuta al consolidato indirizzo espresso dalla Corte in materia, secondo cui sono affidati in via esclusiva al  fornitore del servizio universale ( Poste Italiane spa ) i servizi inerenti le notificazioni a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con le notificazioni di atti giudiziari di cui alla legge 890/1982 e successive modificazioni. Tra questi vanno, dunque , annoverate le notificazioni a mezzo posta degli atti tributari sostanziali e processuali. Né, avuto riguardo al tempo...

Continue reading

Forma e termini di impugnazione dell’ordinanza ex art. 702-bis c.p.c.

Avv. Paolo Accoti - In linea generale, nelle cause in cui il Tribunale giudica in composizione monocratica, all'attore è consentito - a sua insindacabile scelta - attivare il rito ordinario a cognizione piena ovvero quello sommario di cognizione ex art. 702-Bis Cpc. Rimangono escluse tutte le cause di competenza del Tribunale in composizione collegiale (art. 50 Cpc 1 - nelle cause nelle quali è obbligatorio l'intervento del pubblico ministero, salvo che sia altrimenti disposto; 2 - nelle cause di opposizione, impugnazione, revocazione e in quelle conseguenti a dichiarazioni tardive di crediti di cui al regio decreto 16 marzo 1942, n. 267 e alle altre leggi speciali disciplinanti...

Continue reading

Usucapione di parti comuni condominiali: come si fa?

Come usucapire un parcheggio, un terrazzo, un’area del cortile, un ripostiglio, un sottoscala o qualsiasi altra area del condominio le cui quote sono di tutti i condomini.  Se c’è qualcuno del tuo palazzo che ha sempre utilizzato gli spazi condominiali come se fossero propri e ora intende rivendicarne la proprietà è perché ha intenzione di fare una causa di usucapione nei confronti del condominio. Anche tu, se hai occupato negli ultimi 20 anni delle parti comuni, impedendo agli altri di farne pari uso, potresti acquisirne la titolarità allo stesso modo. Ma come si fa l’usucapione di parti comuni condominiali? A spiegarlo è stata una recente...

Continue reading