8:00 - 19:00

Apertura studio da Lunedì a Venerdì.

+39 081.404.236

Contatta lo studio per una consulenza

Facebook

Search

News

Come non farsi sequestrare i beni dal fisco

Il pignoramento di casa e conto corrente da parte dell’Agente della riscossione (Equitalia o Agenzia delle Entrate-Riscossione) non può estendersi oltre i limiti previsti dalle seguenti leggi. Non farsi pignorare beni dall’esattore è possibile? Sembra una leggenda metropolitana, ma in realtà esistono dei sistemi assolutamente legali per dormire sonni tranquilli o, nei casi più disperati, ridurre i danni. Dunque, se hai ricevuto la notifica di una o più cartelle esattoriali e vuoi sapere come non farti sequestrare i beni dal fisco questa guida può fare al caso tuo. Con una precisazione terminologica: anche se comunemente si usa la parola «sequestro», il termine corretto è «pignoramento»...

Continue reading

Congedo straordinario legge 104, nuovi importi 2018

Congedo straordinario retribuito per l’assistenza di familiari disabili: aumenta l’indennità pagata dall’Inps per il 2018 Cambiano, dal 2018, gli importi dell’indennità e dei contributi figurativi riconosciuti dall’Inps ai lavoratori che beneficiano del congedo straordinario legge 104: considerando difatti che, nell’anno 2017, la variazione percentuale ai fini della perequazione automatica delle pensioni, calcolata dall’Istat, è stata pari all’1,1%, questi benefici sono stati difatti rivalutati. Indennità e contributi figurativi hanno difatti un tetto massimo, oltre il quale non si può andare; questo importo massimo fa sì che chi ha diritto a una retribuzione più alta risulti in parte penalizzato dal richiedere il congedo, mentre...

Continue reading

Impugnare la cartella dopo che è stata pagata: è possibile?

Cartella già pagata o rateizzata: è possibile presentare ricorso? Si ha diritto al rimborso di quanto già pagato? Il pagamento della cartella esattoriale che non sia stato spontaneo ma effettuato solo per non rischiare l’esecuzione forzata, non può essere considerato ammissione del debito e non può quindi precludere la difesa in giudizio. Il contribuente può quindi impugnare la cartella che ritenga illegittima, anche se l’ha già pagata, e chiedere il rimborso di quanto pagato indebitamente. È quanto affermato da una recente ordinanza della Cassazione . Secondo i giudici il contribuente può impugnare la cartella esattoriale anche qualora egli abbia già pagato la pretesa imposta non per spontanea adesione alla...

Continue reading

Costituzione tardiva: prove non ammesse

Ai sensi dall’art. 23 del D.Lgs. n. 546 del 1992 l’ente o il concessionario deve costituirsi in giudizio entro sessanta giorni dal giorno in cui il ricorso è stato notificato, consegnato o ricevuto a mezzo del servizio postale, in caso contrario le prove non vengono ammesse in giudizio. Per la Commissione Tributaria Provinciale di Napoli, sentenza n. 10974/23/15, il termine previsto dall’art. 23, comma 1, D.Lgs. n. 546/72 per la costituzione in giudizio della parte resistente è da considerarsi non perentorio e pertanto il resistente è da considerarsi legittimamente costituito, per quanto riguarda, invece, la memoria e la documentazione presentata dal resistente con la costituzione in giudizio,...

Continue reading

Avvocati e professionisti: le agevolazioni fiscali 2018

Tra le agevolazioni fiscali per avvocati e professionisti rientra l'integrale deduzione delle spese per la formazione professionale, mentre per i rifornimenti di carburante sarà necessaria la fattura elettronica di Lucia Izzo - Sono diverse le novità in relazione alleagevolazioni fiscali di cui potranno usufruire nel 2018 i professionisti titolari di Partita IVA, avvocati e commercialisti inclusi: da un lato è prevista, ad esempio, la possibilità di deduzione del costo o una parte di esso direttamente dal reddito imponibile, dall'altra la possibilità di detrarre in alcuni casi le spese direttamente dalle imposte. Avvocati: spese per immobili uso studio Il professionista, titolare di partita IVA, potrà scaricare le spese correlate agli immobili:...

Continue reading

Whatsapp: i messaggi sono prove documentali

I dati informatici acquisiti dalla memoria del telefono (sms, messaggi whatsApp, messaggi di posta elettronica "scaricati" e/o conservati nella memoria dell'apparecchio cellulare) hanno natura di documenti ai sensi dell'art. 234 cod. proc. pen. Di conseguenza la relativa attività acquisitiva non soggiace né alle regole stabilite per la corrispondenza, né tantomeno alla disciplina delle intercettazioni telefoniche. La Corte di Cassazione, quinta sez. penale, con la sentenza n. 1822/2018 entra nel merito di una questione oggi molto dibattuta come la natura giuridica dei vari strumenti di comunicazione legati all’innovazione tecnologica, ed in particolare ai più moderni cellulari, come sms, messaggi whatsapp, ecc. La questione ormai...

Continue reading

Prescrizione contributi Inps, quando

Qual è il termine entro cui si prescrivono i contributi previdenziali da versare all’Inps? Il versamento dei contributi previdenziali è un obbligo al quale devono adempiere sia i datori di lavoro, nei confronti dei dipendenti e dei collaboratori (cococo), sia i lavoratori autonomi(artigiani, commercianti, agricoltori, liberi professionisti). Tuttavia anche per i contributi non versati esiste un termine di prescrizione, decorso il quale non possono essere più richiesti indietro, dall’Inps o dall’interessato: la disciplina della prescrizione dei contributi Inps dei lavoratori dipendenti e dei collaboratori presenta, però, delle differenze, rispetto alla disciplina dei contributi da lavoro autonomo. Vediamo allora quando si verifica la prescrizione dei contributi Inps. Indice 1 Prescrizione contributi Inps lavoro...

Continue reading

Nulla la cartella via Pec senza firma digitale

La mancanza della firma digitale (in formato .pdf con estensione “.p7m” nel file), determina l’invalidità della notifica della cartella di pagamento allegata alla Pec. Senza tale estensione, secondo la Ctp di Vicenza con la sentenza n.  615/2/17 (presidente Tomaselli, relatore Riondino), manca la garanzia dell’integrità e immodificabilità del documento informatico e l’identificabilità del suo autore. Da qui l’annullamento delle cartelle di pagamento notificate, in via telematica ma in semplice formato Pdf, alla società impugnante, nel corso del 2016. fonte:iltuotrbutarista.it...

Continue reading

Operativi dal 1° gennaio 2018 gli Incentivi Occupazione Sud e NEET. Pubblicati i decreti dell’ANPAL

Con l’adozione di due decreti l’ANPAL ha reso operativi due nuovi incentivi per le assunzioni nel Mezzogiorno e a favore dei giovani NEET iscritti al programma Garanzia Giovani. I due incentivi valgono per le assunzioni operate dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2018. L’incentivo “Occupazione Mezzogiorno” prevede un rafforzamento del bonus inserito nella legge di bilancio per le assunzioni di giovani sotto i 35 anni. In particolare l’incentivo riguarda le seguenti categorie di lavoratori: a) lavoratori di età compresa tra i 16 anni e 34 anni di età; b) lavoratori con 35 anni di età e oltre, privi di impiego regolarmente retribuito...

Continue reading

Rottamazione cartelle, salvagente per gli esclusi: in arrivo 60mila lettere

Possibilità di rientro ai vecchi piani di rateizzazione delle cartelle per chi ha definitivamente perso il treno della rottamazione. Parte nelle prossime settimane una nuova “operazione compliance” dell’amministrazione finanziaria voluta dal presidente di Agenzia entrate-Riscossione, Ernesto Maria Ruffini, per offrire un ultimo salvagente agli oltre 60mila contribuenti – tra 1,2 milioni di quelli che hanno aderito alla sanatoria – non si è messo in regola con i pagamenti entro il 7 dicembre scorso. SEMPLIFICAZIONE 19 gennaio 2018 Spesometro, semplificato l’invio delle fatture e proroga in arrivo La strategia della compliance si estende per la prima volta anche alla fase della riscossione dopo...

Continue reading